Storia
Il Caffè Letterario
   Alle ricerca delle grandi avanguardie internazionali


    Siamo convinti e consapevoli che nel 21° secolo non si può fare e promuovere arte contemporanea se non c'è un vero e proprio progetto culturale, in sostanza non si può fare arte senza cultura, ma anche la cultura senza arte sarebbe veramente svilita e snaturata, ancora di più e soprattutto nel 21° secolo.
    Si può fare cultura in maniera inconsapevole ( come hanno fatto in passato gli informali negli anni 60 oppure il gruppo Cobra, nato proprio qui a Bruxelles nel 1948), si può fare cultura ricercando il senso estetico o il sublime, la si può fare cercando di cambiare il mondo o rivoluzionare la cultura del momento ( come ad esempio tentarono di fare i futuristi), si può fare cultura anche attraverso quella che viene denominata Pop Art, si può fare cultura cercando la metafisica oppure ricercando le varietà del mondo scientifico oppure ancora riproducendo al massimo la realtà ( iperealismo), e perché no cercando e ritrovando le grandi rivendicazioni sociali ( neo-realismo).
    Il tal senso non potevamo non partire da Bruxelles per concludere l'attività 2015 e rilanciare le attività del 2016, proprio perché Bruxelles rappresenta la capitale dell'Europa e delle grandi avanguardie culturali del 21° secolo, una città che ha fatto dell'arte uno dei volani più importanti per il proprio sviluppo culturale, sociale ed economico.


Spoleto Art Festival 2016
Il Presidente
prof Luca Filipponi
    Spoleto Art Festival : pane, arte e ... comunicazione

    L'edizione del 2015 ha fatto registrare un grande innalzamento della qualità della manifestazione e una fortissima ascesa del numero e della qualità dei comunicatori dell'arte e della cultura. Per avere una visione d'insieme della manifestazione potete vedere il video prodotto dal direttore marketing Paola Biadetti visibile sul profili facebook di Spoleto festival Art e di Luca Filipponi e la trasmissione prodotta dal giornalista di Toscana tv e presidente dell'associazione Toscana Cultura Fabrizio Borghini di cui alleghiamo il link.
    Oltre a queste attività di comunicazione sono stati fatti in circa 60 giorni 1800 articoli giornalistici, televisivi e promo redazionali, oltre ai prossimi speciali in onda su rai 5, telelombardia, sky tv, e dulcis in fundo il nostro catalogo letteralmente introvabile per il notevole flusso di media presenti e le importanti vendite effettuate nelle librerie, tanto che abbiamo provveduto a mandare in stampa una seconda edizione.


Fabrizio Borghini:
    Questa manifestazione artistica è alla prima edizione, ma è già nella storia giornalistica e dell'attualità culturale dell'Italia e del mondo con all'attivo ben seicento articoli giornalistici e video usciti sulle varie testate tradizionali e multimediali nazionali ed internazionali.
    E' una manifestazione unica nel suo genere per come è organizzata, gestita e per come sta evolvendo di giorno in giorno con una grandissima quantità di attività culturali ed artistiche , con una fortisima propensione all'aspetto della cultura e delle avanguardie internazionali ed alla comunicazione come strumento indispensabile per far conoscere sempre di più l'arte e l'artista.
    Lo Spoleto International Art fair con la sua prima edizione e per tutti i fermenti culturali, sinergie ed attività istituzionali che si sono create in questi mesi  ha tracciato un sentiero indelebile, insieme a tante manifestazioni di questo livello per  la demarcazione sempre più netta tra l'arte del 20° e quella del 21° secolo, il secolo degli artisti contemporanei o della contemporaneità come spesso si usa dire negli ultumi anni. Una sperimentazione sull'arte che ha coinvolto in maniera fortissima Gallerie, artisti, critici, letterati, istituzioni, città. associazioni, Fondazioni, cittadini ed amanti dell'arte, operatori della comunicazione e giornalisti: tutto un mondo spesso diviso, polemico ed avverso a dialogare, ma che ha trovato a Spoleto , grazie allo Spoleto International Art Fair un legame ed un'attrazione indissolubile.
    Non ci resta che invitarvi a tutte le attività e mostre-eventi del 2013 ed a quelle già in programmazione per il 2014 perchè, senza presunzione, la storia possiamo ( e dobbiamo) farla anche noi,  ognuno con il proprio amore ed affinità verso l'arte e la cultura.
Il Caffè Letterario
IL Caffè Letterario
Direttore responsabile   Luca Filipponi
  medialux@tin.it
Direttore artistico    Paola Biadetti
  paolabiadetti@gmail.com 
Editorialista    Roberto Mattioli
infi@robertomattioli.com
Editorialista    Daniele Taddei
taddeidaniele51@tiscali.it
© Copyright 2013 Il Caffè Letterario . Tutti i diritti riservati / design by: Okuneva Alina
SU^