«

»

Giu 12

Spoleto Festival Art Expo 27aprile

Una nuova giornata di grande arte a Spoeto, con artisti provenienti da varie parti di Italia. Fra i protagonisti della giornata Roberto Tigelli. Esporrà alla Manna d’Oro, una mostra davvero sorprendente con oltre dieci opere create apposta per l’occasione, fra cui il quadro manifesto di Spoleto Festival Art Expo. Roberto Tigelli ha al suo attivo una ricca attività espositiva, dall’Inghilterra alla Svizzera, dalla presenza in alcuni musei a Pontremoli con la personale in contemporanea con il premio Bancarella. <L’energia e la luce sono i campi di ricerca di Tigelli che esprime una pittura e un modo di fare arte davvero originale ed unico in Italia. La mostra a Spoleto – spiega Giammarco Puntelli, direttore artistico di Spoleto International Art Fair- era necessaria per indagare il tema della luce e dell’energia che deriva dall’arte nel contesto contemporaneo. La  mia scelta di portare il maestro Tigelli a Spoleto è stata dettata dalla voglia di introdurre un autentico ricercatore dell’arte in un contesto culturale di prestigio. E Roberto Tigelli, che ha accettato subito l’invito, ha trascorso gli ultimi sei mesi a preparare le atmosfere e le visioni di luce che saranno presentate sabato>. Dopo questa la storia dell’arte contemporanea: <Non era possibile trattare temi di luce senza – dichiara il professor Giammarco Puntelli –  portare a Spoleto la pittura materica e raffinata, di studio e di emozione, di uno dei protagonisti contemporanei, Sergio Scatizzi.  Il maestro è stato un poeta e un pittore di straordinaria efficacia. <La pittura toscana – continua il professore – ha nell’arte di Scatizzi uno degli esponenti di maggior rilievo del novecento e dell’inizio del secolo>.  Ricordiamo le numerose mostre, fra cui quella nella galleria d’arte contemporanea di Palazzo Pitti,  e i cataloghi che hanno illustrato l’arte del maestro, i numerosi critici che hanno scritto sui suoi lavori, da Antonio Paolucci a Cristina Acidini. A Spoleto, grazie ad Alberto Diolaiuti della galleria Il Fiore di Montecatini, archivio ufficiale delle opere del maestro, si potranno ammirare nell’antologica all’Ex Museo Civico Ex Monte di Pietà in via Saffi le preziose tele esposte a Pitti in un excursus storico dello svolgimento della ricerca pittorica del grande maestro dal novecento ai primi di questo secolo.  Accanto ai due eventi di Scatizzi e Tigelli saranno inaugurate le personali di Valerio Giuffrè e, insieme, di Tamara Cibei e Fabio Santori. In Valerio Giuffrè un’arte ,in parte pop, in parte alla ricerca della figura, dove il protagonista è lo svolgersi del pensiero filosofico attraverso una ricerca sul senso dell’arte e sulla comunicazione contemporanea. Valerio Giuffrè si presenta in un contesto nazionale, dopo essere conosciuto per i suoi saggi, con la forza di un’artista che ha una sua precisa identità e collocazione. La mostra di Giuffrè sarà ospitata nella Sala Orafi dal 27 aprile al 2 maggio per poi essere trasferita in una location vicina. Tamara Cibei, dopo un’attenta ricerca sull’arte della luce, in un ciclo pittorico partito dalle sperimentazioni di Mario Schifano, con coerenza porta avanti una raffinata arte fra ricerca della realtà e suggestioni di percezione con temi legati al mondo dell’energia e dell’esistenza umana, Fabio Santori , giovane e già affermato scultore e ideatore di installazioni, ha la caratteristica, negli ultimi lavori, di recuperare vari materiali quali legno e altro, per ridare loro vita e dignità in costruzioni e in forme d’arte. Nella sua scultura la luce e la creatività di un lavoro che può trovare sviluppi e risvolti a livello internazionale. La loro mostr si svolgerà dal 27 aprile al 10 maggio presso San Lorenzo in Piazza IV Novembre. Le mostre saranno inaugurate , rispettivamente, sabato 27 aprile, Cibei –Santori alle 16, Tigelli alle 16.40, Scatizzi alle 17.30, Giuffrè alle 18.30.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>