Monthly Archives: aprile 2014

0

SILVIO CRAIA e EMILIO VILLA, nel segno dell’ Amicizia

by

Emilio quest’anno festeggerebbe i suoi 100 anni dalla nascita, una ricorrenza speciale che non può passare indimenticata.
Sento il dovere e nel medesimo tempo l’onore di ricordare Emilio come uno dei protagonisti assoluti della cultura del Novecento.V24A8369
Impegnato assiduamente nelle ricerche letterarie più complesse, ha sempre rifiutato di andare in prima pagina, schivo e riservato con i più, amicone come non mai con gli amici, io ho avuto personalmente questa opportunità.
I ricordi sono molti, quelli più significativi sono legati alla sua permanenza periodica a Macerata, una città che lo ha accolto con tutte le attenzioni che si convengono ai grandi della storia, rispettandone le idee e le indiscusse conoscenze.
In virtù della nostra amicizia, sempre sincera e gioiosa, mi piacerebbe salutare questa ricorrenza con una manifestazione, articolata in due tempi come sotto riportato:
a) Una giornata documentaria sull’attività di Emilio Villa con testimonianze di artisti e poeti;
b) “Un segno per Villa”, realizzazione di un’opera 20 X 20 da parte di quegli artisti che desiderano portare un contributo all’iniziativa , nell’impegno comune di creare successivamente una raccolta museale.V24A8375

Il progetto ha previsto la costituzione di un comitato che dovrà far fronte a tutte quelle che saranno le fasi di programmazione ed avanzamento dei lavori.
A giorni verranno ufficializzati i siti dove si terranno gli eventi sopra illustrati ed informate tutte le istituzioni e quelle personalità culturali legate ad Emilio Villa, ivi comprese le testate giornalistiche nazionali, la stampa specializzata e tutti media che si potranno raggiungere con il web.
Auspico che attorno a questo straordinario uomo e poeta, vi sia quella partecipazione affettiva che lasci un ricordo indelebile nel tempo, a beneficio delle generazioni future.
Silvio
Idea di Silvio Craia
Coordinamento a cura di Daniele Taddei taddeidaniele51@tiscali.it
Comunicazione a cura di Paola Biadetti paolabiadetti@gmail.com

0

Maestri a confronto di Daniele Taddei

by

Un evento questo di Assisi che vuol superare ogni riferimento casuale su quelle che possono considerarsi le interpretazione dei linguaggi convenzionali dell’arte, siano questi iconografici che aniconografici e questa intuizione la dobbiamo unicamente a Paola Biadetti curatrice della mostra.Abbiamo di fronte tre artisti tutti diversi tra di loro, per età, per espressione, per percorso espositivo, per rassegna critica, eppure convivono e dialogano assieme in una forma di reciproca contaminazione. Non si debbono fare gli accostamenti come spesso in arte succede, in loro si deve trovare l’intimità della ricerca, la sapienza dell’esecuzione e l’attribuzione del significato dell’opera.
Silvio Craia Biografia FotoSilvio Craia il veterano del terzetto è un artista di getto e di gesto, le sue opere sintetizzate e racchiuse in una veloce pennellata, partono dalla sua interiorità remota, e più i cromatismi diventano materici, più a fondo si muove la sua indagine. Sono quest’anno 60 anni di carriera, la sua prima esposizione risale al 1954, ma lui è sempre lì nello studio a sperimentare nuove idee, nuovi progetti, andando alla ricerca di quei materiali e supporti oramai inutilizzati dall’uomo ma “formidabilmente” portati a nuova vita dalle sue abili mani.

mariapia Luly Jones Biografia FotoMaria Pia Luly Jones è la presenza femminile del trio ed il suo mondo floreale non fa altro che fungere da raccordo tra le varie espressioni rappresentate. Sono in prevalenza fiori non semplicemente dipinti con la maestria di chi sa usare l’acquarello, tecnica assai difficile, ma veri e propri “ ritratti” dove il fiore posa in tutte le sue forme ed i suoi colori non rinunciando virtualmente ad emanare profumi. Ecco nelle opere di Maria Pia Luly Jones si avverte l’essenza del profumo, quel profumo intrigante che riesce a coinvolgere lo spettatore in una sorta di attrazione e compiacimento.

MassimoZavoli Biografia FotoMassimo Zavoli si propone come artista di “segno” prediligendo l’incisione in tutte le sue diversificazioni. Il segno con cui incide la lastra di turno, sia rame o zinco, è deciso e maturo, un segno veloce ma preciso, impresso con quella sicurezza da rendere l’opera dinamica ed in continuo movimento. Sono incisioni quelle di Massimo Zavoli di grande modernità con un marcato senso della quotidianità, opere che riescono a comunicare con il visitatore anche se non vi è l’impatto cromatico, ma questo viene dato a noi ad individuarlo affinché ogni suo lavoro diventi personale ed unico.

 

Tre artisti una sola arte, quella della ricerca, della sperimentazione, dell’innovazione, tre artisti che vogliono aprirsi con noi ed esternare le proprie emozioni, dobbiamo raccogliere questo invito e riuscire a dialogare con loro, in questo modo l’incontro ed il confronto diventeranno più esaltanti e coinvolgenti.
Dott. Daniele Taddei

 

0

GENERAZIONE ANNI TRENTA Artisti italiani nati tra il 1930 ed il 1939 Spoleto 5 APRILE – 4 MAGGIO 2014

by

Il 5 aprile p.v. l’“Officina d’arte&tessuti” di Spoleto inaugura la mostra “GENERAZIONE ANNI
’30 – artisti italiani nati dal 1930 al 1939”, che rimarrà aperta fino al prossimo 4 maggio.
La mostra si aprirà con una presentazione del prof. Giorgio Di Genova presso l’Hotel Clitunno e
vedrà la partecipazione di alcuni degli artisti autori delle opere in esposizione, con i quali il
pubblico interessato potrà interloquire. invito
Si tratta di una generazione, quella degli Anni ’30, caratterizzata da artisti che si sono
contraddistinti per la creazione di nuove forme di linguaggio, basate anche sulla ricerca di nuove
tecniche e di nuovi materiali, che hanno dato vita e partecipato allo sviluppo di movimenti ed
esperienze artistiche, in un clima culturale molto ricettivo e prolifico, tanto da interessare anche il
cinema e l’architettura. E’ una generazione che ha vissuto in un contesto storico denso di
cambiamenti, novità, provocazioni. Un periodo nel quale sono cambiati i “soggetti” e gli “oggetti”,
l’individuo non ha più modo di pensare, i media dettano quotidianamente i tempi, i consumi hanno
preso il sopravvento, la fragilità del verbo AVERE ha messo all’angolo la solidità del verbo
ESSERE: tutti questi traumi, queste accelerazioni, vengono raccontate con grande lucidità e
autentica visione dagli Artisti, anticipando di decenni comportamenti e modalità del vivere
quotidiano.
La mostra si presenta come naturale prosecuzione del percorso espositivo delineato nell’ambito
della «Rassegna di artisti italiani del Novecento per generazioni», iniziativa che prevede tre
appuntamenti con mostre ed approfondimenti riguardanti un periodo della nostra storia fortemente
significativo e culturalmente vivace sotto il profilo della creazione artistica, interessando i Maestri
del Novecento nati tra il 1920 ed il 1949. La rassegna, realizzata in collaborazione con la Modern
Art Consulting di Daniele Taddei, con il patrocinio di Regione, Provincia e Comune di Spoleto, ha
preso avvio lo scorso dicembre con la mostra “GENERAZIONE ANNI ’20 – artisti italiani nati dal
1920 al 1929” e terminerà nei prossimi mesi estivi (21 giugno-27 luglio) in concomitanza con il
Festival dei Due Mondi con la mostra “GENERAZIONE ANNI ’40.

Gli Artisti in mostra
Vittorio AMADIO Giorgio BELLANDI Sergio BIZZARRI Ennio CALABRIA Mino CERETTI Silvio
CRAIA Tano FESTA Antonio FIORE Ennio FINZI Antonio FOMEZ Elisabetta GUT Francesco
GUERRIERI Oscar PIATTELLA Giuseppe RECALCATI Bepi ROMAGNONI Sandro TROTTI
Valeriano TRUBBIANI Ben VAUTIER Scheda Tecnica LocandinaEVENTO: “GENERAZIONE ANNI ’30 – ARTISTI ITALIANI NATI DAL 1930 AL 1939
DOVE: Officina d’Arte e Tessuti, Via Plinio il Giovane 6-8, SPOLETO (PG)
QUANDO: 5 aprile – 4 maggio 2014
INAUGURAZIONE: sabato 5 aprile ore 18,30
Precederà l’inaugurazione, alle ore 17, una presentazione con il prof. Giorgio Di Genova, alla
presenza di alcuni degli artisti in mostra
DOVE: Hotel Clitunno, Piazza Giuseppe Sordini, 6
ORARI DI APERTURA: 11,00-13,00/ 15,00-20,00 da sabato a lunedì
(telefonare per appuntamento in giorni ed orari differenti)
Info Galleria: Tel. +39 3333763011
Ufficio Stampa: Jean Luc Umberto Bertoni (329 8881111)
info@officinadartetessuti.com – www.officinadartetessuti.com