Academy Egypt Rome: A bridge over the Mediterranean with “united by talent”

With the workshop (12-15 March 2018) titled “United by Talent” the Egyptian Academy in Rome under the direction of Professor Gihane Zaki, has created a cultural bridge on the Mediterranean, giving life to a dialogue (so dear to SpoletoMeetingArt). Art as a tool and an indispensable vehicle for communicating thoughts and emotions, for expressing and sharing ideas, to enrich contents with one’s own cultural background. A bridge, which connects two opposite parts of the Mediterranean and in the middle there is a beating heart the Academy of Egypt in Rome, which has invited, for the month of women, artists of the Egyptian and Italian cultural artistic scene, with their work, they contribute to open paths for a renewed culture. These are the artists:
Akila RIAD Egyptian painter of great fame in Egypt and in the Arab world, known for her inspiration in the history of Egyptian art. Akila’s strong personality has always been useful in the field of all artistic commissions in Egypt. Lately he has achieved great success with Luxor’s International Symposium, and has also contributed to the experience of the outstanding of the Borollos Art Festival. The artist’s compositions reproduce the typically Egyptian figures in new forms.
Asmaa EL NAWAWY Egyptian artist active in the Egyptian artistic scene. Lecturer at the Academy of Fine Arts in Cairo. She has won numerous prizes, despite her young age. Asmaa, and her stay in Italy offered her an important confrontation with her Italian and European counterparts. His works often portray female figures raising different and important challenges of today’s society.
Nazli MADKOUR A name that inspires creativity and elegance in the artistic field not only Egyptian but international. His works reflect nature in an innovative and original way. Nazli Madkour’s painting oscillates between abstractionism and personification, making a decisive contribution to the renewal of Egyptian painting. Nazli studied at the American University of Cairo and held about fifty personal exhibitions as well as having participated in numerous exhibitions in different European capitals, with an important page in Paris.
Isabella TIRELLI She teaches painting at the Academy of Fine Arts in Rome, is considered one of the most active academically, but at the same time operating in the international scene. Isabella Tirelli has participated in numerous exhibitions in Italy and abroad, even reaching Luxor. Architect and painter, Isabella Tirelli works by combining different technologies combined with painting techniques that derive from the great Italian painting of the Renaissance. Soul and science is its formula, which in its interactive installations translates into the involvement of the viewer as an “active” part of the work itself.
Paola BIADETTI Roman artist and graphics, with more than forty exhibitions and personal exhibitions. His paintings are found in private collections in Italy, England, Germany, China, Mexico, Belize, Serbia. His name is very linked to Spoleto Art Festival, in the role of Marketing Director, Artistic Director of Spoleto Meeting Art and Graphic Director and Communication of Twenty-year Young European Magazine, alongside that of Luca Filipponi (President) and Angelo Sagnelli (Artistic Director Award Literature), who are carrying out an important work that aims to bring artists from the two shores of the Mediterranean to Europe, of which Egypt and Italy are benefiting.
Stefania LUBRANI Painter and sculptor, she is a well-known Italian face, also very close to art and music. He has participated in exhibitions in Italy but also beyond the borders, in European capitals. In 2008 he participated in the Cairo Biennial, and since then Ste fania has opened a beautiful page of cooperation between Egypt and Italy that is consolidating day after day, and despite the contrary winds has always raised the flag of art. Stefania Lubrani participated in the exhibition of Food art which was held in memory of the great Carmine Siniscalco in November 2017 at the Egyptian Academy in Rome.
Under the auspices of the Egyptian Ministry of Culture S.E. Ines Abdel Dayem, in the presence of the Ambassador S.E. Dalia Badr, and numerous guests, including Prof. Luca Filipponi, President of the Spoleto Art Festival who sponsored the seminar, together with the Academy of Fine Arts in Rome, the Director of the Academy Prof. Gihane Zaki presented the work of the workshop, ending the evening in a Jazz atmospheres with the band “Cosimo & the hot coals” in the frame of the works of the artist “Unite dal Talent”, commenting as follows: “The professionalism of these artists, their great enthusiasm and the profound trust they placed in cultural and artistic dialogue for a better future made this a very special occasion. The month of the woman was celebrated in the best way with this beautiful group, which represented a great chance for cultural exchange, between artists, women, an exchange of experiences rich in humanity ”

Con il workshop (12-15 Marzo 2018) dal titolo “Unite dal Talento” l’Accademia d’Egitto a Roma sotto la Direzione della Professoressa Gihane Zaki, ha creato un ponte culturale sul mediteranneo, dando vita ad un dialogo (tanto caro allo SpoletoMeetingArt). L’arte come strumento e veicolo indispensabile per comunicare pensieri ed emozioni, per esprimere e condividere idee, per arricchire di contenuti il proprio bagaglio culturale. Un ponte, che collega due parti opposte del mediterraneo e al centro c’è un cuore pulsante l’Accademia d’Egitto in Roma, che ha invitato, per il mese della donna, artiste del panorama artistico culturale egiziano e italiano, che con il loro lavoro, contribuiscono ad aprire sentieri per una cultura rinnovata. Queste le artiste:
Akila RIAD Pittrice egiziana di grande fama in Egitto e nel mondo arabo, conosciuta per la sua ispirazione alla storia dell’Arte Egiziana. La forte personalità di Akila è sempre stata utile nel campo di tutte le commissioni artistiche in Egitto. Ultimamente ha conseguito un grande successo con l’International Symposium di Luxor, e ha contribuito anche all’esperienza dell’outstanding del Festival Artistico di Borollos. Le composizioni dell’artista ripropongono in nuove forme le figure tipicamente egiziane.
Asmaa EL NAWAWY Artista egiziana attiva nel panorama artistico egiziano. Docente all’Accademia di Belle Arti del Cairo. Si è aggiudicata numerosi premi, nonostante la sua giovane età. Asmaa, e il suo soggiorno in Italia la ha offerto un confronto importante con i suoi omologhi italiani ed europei. Le sue opere ritraggono spesso figure femminili sollevando diverse e importanti sfide della società odierna.
Nazli MADKOUR Un nome che ispira creatività ed eleganza nel campo artistico non solo egiziano ma internazionale. Le sue opere riflettono la natura in modo innovativo ed originale. La pittura di Nazli Madkour oscilla tra astrattismo e personificazione, dando un contributo decisivo al rinnovamento della pittura egiziana. Nazli ha studiato presso l’Università Americana del Cairo e ha tenuto una cinquantina di mostre personali oltre ad aver partecipato a numerose mostre in diverse capitali europee, con una pagina importante a Parigi.
Isabella TIRELLI Insegna pittura all’Accademia di Belle Arti di Roma, è considerata una delle più attive accademicamente, ma allo stesso tempo operante nel panorama internazionale. Isabella Tirelli ha partecipato a numerose mostre in Italia e all’estero, giungendo anche fino a Luxor. Architetto e pittrice, Isabella Tirelli lavora combinando diverse tecnologie abbinate a tecniche pittoriche che derivano dalla grande pittura italiana del Rinascimento. Soul and science è la sua formula, che nelle sue installazioni interattive si traduce nel coinvolgimento dello spettatore come parte “attiva” del lavoro stesso.
Paola BIADETTI Artista e grafica romana, con più di quaranta mostre ed esposizioni personali. I suoi dipinti si trovano in collezioni private in Italia, Inghilterra, Germania, Cina, Messico,Belize, Serbia. Il suo nome è molto legato allo Spoleto Art Festival, nel ruolo di Direttore Marketing, Direttore Artistico dello Spoleto Meeting Art e Direttore grafico e comunicazione del ventennale Magazine Giovani Europei, accanto a quello di Luca Filipponi (Presidente) e Angelo Sagnelli (Direttore Artistico Premio Letteratura), i quali stanno svolgendo un importante lavoro che mira ad avvicinare artisti delle due sponde del Mediterrraneo all’Europa, di cui l’Egitto e l’Italia stanno beneficiando.
Stefania LUBRANI Pittrice e scultrice, è un volto italiano noto, molto legata anche all’arte e alla musica. Ha partecipato ad esposizioni in Italia ma anche oltre i confini, nelle capitali europee. Nel 2008 ha partecipato alla Biennale del Cairo, e da allora Ste fania ha aperto una bella pagina di cooperazione tra l’Egitto e l’Italia che sta consolidando giorno dopo giorno, e malgrado i venti contrari ha sempre alzato la bandiera dell’arte. Stefania Lubrani ha partecipato alla mostra di Food art che si è tenuta in memoria del grande Carmine Siniscalco nel novembre 2017 all’Accademia d’Egitto a Roma.
Sotto gli auspici del ministero della Cultura Egiziana S.E. Ines Abdel Dayem, alla presenza dell’Ambasciatrice S.E. Dalia Badr, e di numerosi ospiti intervenuti, tra i quali il Prof. Luca Filipponi Presidente dello Spoleto Art Festival che ha patrocinato il seminario, unitamente all’Accademia di Belle Arti di Roma, la Direttrice dell’Accademia Prof.ssa Gihane Zaki ha presentato i lavori del workshop, concludendo la serata in un’atmosferra Jazz con la band “Cosimo & the hot coals” nella cornice delle opere dell’artiste “Unite dal Talento”, commentandolo così:” La professionalità di queste artiste ,il loro grande entusiasmo e la profonda fiducia che hanno messo nel dialogo culturale ed artistico per un futuro migliore hanno reso quest’occasione davvero speciale. Il mese della donna è stato festeggiato così, nel migliore dei modi con questa bella collettiva,che ha rappresentato una grande chance per lo scambio culturale, tra artiste, donne, uno scambio di esperienze ricco di umanità ”

 

Posted in in collaborazione con l’Istituto Europeo per la Formazione e l’Orientamento, L’Associazione Giovani Europei, Master in Tecnica e comunicazione dell'arte moderna e contemporanea” con specializzazione in movimenti artistici internazionali., News, Senza categoria, Spoleto Festival Art, spoleto meeting art | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a comment

DuemilArtisti La Fiera Letteraria 2018

La copertina della IV^ Edizione del Volume DuemilArtisti La Fiera letteraria 2018 è firmata da Alessandro Guerriero designer (che ha contribuito a rendere Alchimia, uno dei poli più vitali nell’evoluzione del design d’avanguardia italiano, con opere presenti nelle collezioni permanenti del Museum of Modern Art di Kyoto, la Twentieth Century Design Collection del Metropolitan Museum of Art di New York, il Museum für Angewandte Kunst di Vienna, il Groninger Museum in Olanda, il Louisiana Museum of Modern Art in Danimarca, il Kunstmuseum di Düsseldorf e il Museum of Modern Art di Boston. Nel 1984 Guerriero è stato premiato con il prestigioso Compasso d’Oro per la ricerca nel design, mentre nel 1987 diventa uno dei membri fondatori di Domus Academy, la più importante scuola di design post-universitaria di Milano. Tra il 2004 e il 2010 Alessandro Guerriero diventa Presidente della Naba e partecipa come relatore di seminari e meeting nelle università più prestigiose del mondo.Nel 2018 Premio Comunicare l’Europa). 
L’edizione 2017 ha vinto il Premio Wilde Vip European Award 2017 per la creatività e  la copertina è del professore cinese Xuyong Min dell’Accademia di Belle Arti di Dean, (Vice-Presidente della Provincia di Hubei Artists Association- Presidente esecutivo centrale della Accademia di Belle Arti NLD Hubei Art Academy dal 1982. Articoli pubblicati nel “Guangming Daily”, “arte” pubblicazioni su autorevoli riviste, ha vinto il titolo di “maestri culturali” Gode dal governo cinese d’indennità speciale).

L’edizione 2016 porta la firma del Maestro Ennio Calabria (testimone attento del suo tempo, la sua pittura è rivolta sia al territorio sociale che a quello esistenziale. Nel corso di tutta la sua attività artistica ha ricevuto numerosi e prestigiosi riconoscimenti. Ha illustrato diversi volumi di poesia, racconti, nonchè copertine per libri. Ha prodotto oltre 90 manifesti tra i quali SpoletoArtFestival Art in the City 2016 : Sue opere sono presenti in numerose collezioni private e pubbliche, tra le quali: Metropolitan Theatre di New York; Museo Puskin di Mosca; Museo di Wroclaw, Polonia; Museo di Eliat (Israele); Museo d’ Arte Contemporanea di Sofia; Collezione Gucci; Colombe d’Or, St. Paule de Vence (Francia); Museo D’Arte Contemporanea di Roma; Collezioni Vaticane; La Civica Raccolta A. Bertarelli, Milano; Gabineto delle Stampe Antiche e Moderne di Bagnacavallo. È stato inoltre protagonista dal 1964 in filmati tra i quali Rai Arte Magazzini Einstein).

L’edizione 2015 è firmata dall’artista mondiale colombiano F.Botero (che ha presenziato nel 2015 all’inaugurazione della sua mostra personale di gessi e bronzi presso il palazzo comunale di Spoleto organizzata dall’associazione Arte Internazionale e curata dal presidente Zeno Zoccheddu). Una mostra evento unica ed imperdibile per tutti gli appassionati.(http://www.ilcaffeletterario.org/lucafilipponi/botero-a-spoleto/presentato a Milano durante l’Expo 2015.

DuemilArtisti La Fiera Letteraria Fondato nel 1925 Diretto dal Prof. Luca Filipponi, ci conduce nel fertile territorio artistico tenendoci per mano, con gli artisti degli anni duemila che, hanno il compito, di ascoltare e interpretare i messaggi che questa epoca ci trasmette costantemente, entrando così in contatto con essa. Il catalogo DuemilArtisti La Fiera letteraria Condirettore Angelo Sagnelli si amplia (in collaborazione con l’AICL Associazione Internazionale dei Critici Letterari Presidente Neria De Giovanni) e si completa con i preziosi scritti per sottolineare che “l’arte insieme con ogni attività di cultura costituiscono motori di crescita e affinamenti nella vita sociale”. Un catalogo, un’opera unica, da SpoletoArt Festival, organizzazione promotrice di grandi mostre come Spoleto Art in the City e lo SpoletoMeetingArt, il Premio Internazionale Arte e Letteratura, con l’obiettivo di creare un dialogo costante tra i lettori, l’arte e la cultura. Un vero e proprio viaggio, ricco e affascinante.

Luca Filipponi Direttore Responsabile,Angelo Sagnelli Condirettore, Paola Biadetti Direttore Grafico e della Comunicazione. – Per informazioni: spoletofestivalart@virgilio.it

DuemilArtisti La Fiera Letteraria Fondato nel 1925 Diretto dal Prof. Luca Filipponi, Edito dall’Associazione Culturale Il Ducato Corso Mazzini 47 Spoleto Pg medialux@tin.it Numero Speciale allegato al Periodico Giovani Europei Registrato Presso il tribunale di Spoleto n 91 del 25-03-1997 Distribuito dalla rete A.Mondadori -Mondadori Franchising e rete AGE Network Info:spoletofestivalart@virgilio.it

Posted in Bruxelles, expò, Expo2015 Milano, in collaborazione con l’Istituto Europeo per la Formazione e l’Orientamento, L’Associazione Giovani Europei, Master in Tecnica e comunicazione dell'arte moderna e contemporanea” con specializzazione in movimenti artistici internazionali., News, Premio Internazionale SpoletoFestivalart, Senza categoria, Spoleto Festival Art, spoleto meeting art | Tagged , , , , , , , , , , , | Leave a comment

Donne artiste contemporanee Omaggio a Rossana Jaccheo – Improvvisamente…Ciao

Improvvisamente…Ciao di Rossana Jaccheo

Il vento sulla faccia gonfia per la rabbia,
Parole affollano la mente,
Appena ti vedrò “bugiardo, bugiardo”
Ti griderò a squarciagola.
Corro sempre più veloce sul viale che mi porta a casa
La cartella cade più volte dalle mani,
Incontro gente, ma non vedo nessuno.
Voglio arrivare presto per sfogare
Tutta la rabbia che ho dentro.
Sono all’incrocio, vedo una folla di persone
Vanno verso casa mia.
Il cuore inizia a palpitare, mi fermo un attimo a pensare.
Il bum bum del cuore si fa sempre più forte.
All’improvviso mi trovo sotto al portone,
Senza sapere come.
Forse trasportata dalle ali del vento.
Salgo le scale velocemente,
Sono nella stanza affollata.
Tu mi aspetti, una lacrima scende sul tuo viso
Una stretta di mano forte, forte…
Un grido forte, forte “Ciao papà”.

Qualche giorno prima del 25 dicembre 2017 ho ricevuto una bellissima scatola di ceramica dipinta a mano, con dentro, tante caramelle Rossana!!! Le caramelle più conosciute fra quelle prodotte in Italia, forse la più famosa! La caramella di forma parallelepipeda, avvolta in un incarto di colore rosso rubino con, in evidenza, la scritta del suo nome: “Rossana” dura fuori per l’involucro caramellato, con un nucleo morbido e cremoso.La scatola di ceramica, mi arrivava da Roma dall’artista e poetessa Rossana Jaccheo (autrice della stessa), premio internazionale Spoleto Art Festival per l’arte e la poesia!!! Tra le artiste donne contemporanee, più rappresentative del panorama nazionale che all’improvviso ci ha detto Ciao!!! : Nata ad Avellino, compie gli studi al Liceo Artistico e all’Accademia delle Belle Arti di Napoli sotto la saggia guida del Maestro Giovanni Brancaccio. È stata ordinaria di cattedra di discipline artistiche in varie regioni d’Italia. Da molti anni viveva ed operava a Roma; svolgendo un’intensa attività nell’ambito dell’arte moderna imponendo uno stile tutto personale che la porta ad esprimersi nella raffigurazione di antichi temi offerti dalla natura e nel rappresentare con lucida analisi psicologica il mondo dell’anima.Su invito dell’Associazione Italiana Arbitri ha ideato e progettato il trofeo le “ALI D’ORO”.Hanno scritto di lei tra gli altri: Mario Formato, Paolo Giunetti, Carmine Manzi, Pasquale Fazio, Caterina Macrì, Donato Conenna, Romano Pelati, Alfredo Pasolino, Isabella Convertino, Emanuele Filiberto Picazio, Francesco Chetta, Rosa Ottaiano Paolo Levi, VittorioSgarbi, Roberto Perdicaro, etc.
Anche i quotidiani hanno parlato di lei: Il Mattino, Il Tempo, La Nazione, La voce di Ferrara, Corriere di Calabria, Il Messaggero. Di lei ha parlato anche la Rai-Tv. Numerosi premi nazionali e Internazionali e le sue mostre in tutta Italia e Europa, si presentava a Spoleto Art Festival con questa bellissima lettera:

Mi presento: mi chiamo Rossana Jaccheo, sono una pittrice con una lunga ricerca pittorica alle spalle, come si evince dal curriculum allegato, frutto di collettive e mostre personale.Partendo da basi classiche, ho lavorato duramente e incessantemente per la creazione e l’affermazione di uno stile personale tutto mio, che potesse conciliare il classico con il moderno, fondendo l’uno nell’altro, senza rinnegare il primo e nello stesso tempo assaporare e vivere l’emozione dell’esplorazione e ricerca di forme, colori ed elementi nuovi figli del classico.
Amo definirmi un’attenta osservatrice della natura che, con il suo cambiare vertiginosamente, offre continui spunti, mi porta alla creazione di opere che esprimono il nostro tempo, proprio come dimostra la foto allegata.L’opera, che ha per titolo “S.O.S. SALVIAMO LA TERRA”, nasce dalla mia sensibilità colpita dalle trasformazioni distruttive della natura, causate dall’uomo stesso.
Con questa opera, ho voluto raccontare il particolare momento storico che vive l’umanità tutta. Un dramma subdolo che, se preso alla leggera e unito alle guerre, carestie e inquinamento tecnologico, come ho evidenziato ampiamente nell’opera; lanciando un grido d’allarme e ponendo le mani in avanti come scudo, come nascessero dalla terra stessa, una per dire “Stop ai veleni”, l’altra per chiedere aiuto. Allora mi sono detta: “rimbocchiamoci le maniche, diamoci da fare per riconquistare l’azzurro del cielo e del mare e il verde dei monti e dei prati”.
Il mio grido è: non permettiamo ai posteri di dire un giorno: “c’era una volta un pianeta chiamato terra”. L’opera è composta da 16 tele da 20X30 cm ciascuna, per un totale di 80X120 cm, usando la tecnica: mista acrilico e olio. Il motivo per cui ho preferito 16 tele a quella unica, trova la sua giustificazione nel fascino che provo nel vedere il colore che passa da una tela all’altra, come simbolo di libertà che varca l’infinito. Concludo questa mia presentazione e spiegazione dell’opera, dicendo che la vostra platea internazionale è il posto migliore per far conoscere il mio pensiero e la mia pittura. La vostra manifestazione annuale onora l’arte, la fa crescere e le dona vita imperitura. Grazie Distinti saluti. Rossana Jaccheo

LE ONDE DELLA VITA (Rossana Jaccheo)

Ho cavalcato le onde della vita
Come in un mare in tempesta,
Come un naufrago afferrato ad un tronco di un albero
Che va alla deriva, superando gli ostacoli
Che via, via si presentavano
Sul lungo mio cammino.
Squali pronti a divorarti,
Balene pronte ad ingoiarti.
S.O.S., il grido del marinaio non ascoltato.
L’indifferenza incontrata è stata simile a morire.
Ho quindi imparato a nuotare,
Per raggiungere la riva
Solo con le mie braccia.

 

Posted in in collaborazione con l’Istituto Europeo per la Formazione e l’Orientamento, L’Associazione Giovani Europei, Master in Tecnica e comunicazione dell'arte moderna e contemporanea” con specializzazione in movimenti artistici internazionali., News, Premio Internazionale SpoletoFestivalart, Senza categoria, Spoleto Festival Art, spoleto meeting art | Tagged , , , , , , , | Leave a comment

Musica e Poesia al Teatro Manzoni

Roma, – Sul palco del Teatro Manzoni a Roma il 5 febbraio 2018 ha debuttato lo spettacolo “dal Monumento della plebe di Roma di Giuseppe Gioacchino Belli “Ah, nnun è ggnente; è un nuvolo che ppassa“. Un “Viaggio poetico e musicale nella Roma del Belli”, il quale nei suoi 2.279 sonetti in dialetto romanesco ha rappresentato la vita in tutte le sue manifestazioni. Un percorso, affascinante ed originale. Che ha visto protagonisti Milena Miconi, Luigi Tani e Patrizio Felici e Tania Di Giorgio, quest’ultima (Direttore artistico Musica di Spoleto Art Festival) ha ricevuto lo scorso 1 febbraio presso la Camera dei Deputati il Premio Menotti Arte.

 

 

Posted in in collaborazione con l’Istituto Europeo per la Formazione e l’Orientamento, L’Associazione Giovani Europei, News, Senza categoria, Spoleto Festival Art | Tagged , , , , , , , , , , , , | Leave a comment

Spoleto Meeting Art Firenze Auditorium al Duomo – Ciò che è oggi dimostrato fu un tempo solo immaginato. (W.Blake)

Si fa un gran parlare del modo in cui si fa cultura nella penisola italiana. E non è sufficiente allestire una mostra all’interno di uno spazio per gestire, supportare e deliberare cultura, ma è necessario, anche, invogliare al discorso culturale di qualunque natura esso sia. Lo SpoletoMeetingArt Direttore Artistico Paola Biadetti, è l’evento artistico culturale di Spoleto Art Festival,Presidente Prof. Luca Filipponi che, con la sua pluralità di sguardi e spunti ispirativi, all’interno delle dimore storiche delle più belle città d’Italia e Europa offre un angolo visuale aperto ad opportunità relazionali non solo per il fruitore, ma anche per gli stessi artisti. Di ritorno da Bruxelles,(http://www.ilcaffeletterario.org/arterutapuuc/spoleto-meeting-art-bruxelles-avenue-louise-leuropa-e-la-via-dellarte/ ) dove è stato presentato l’anno artistico e un gruppo di artisti provenienti da tutta Europa con lo Speciale Arte di Giovani Europei Magazine anno XXI n°47 ha come prossimo appuntamento Firenze l’Auditorium al Duomo in Via De Cerratani 54R.L’evento sarà inaugurato il 13 gennaio 2018 e affronta il tema della dualità dei linguaggi e delle visioni del mondo, presentando da un lato una selezione delle strategie estetiche di artisti contemporanei provenienti da tutta Italia protagonisti,al discorso artistico del nostro tempo, come Adele Filomena,(fotografia) Amato Silvio(scultura), Cruciani Luca,(pittura) De Giorgi Vandagrazia,(digital art) Gatteschi Lucio(pittura), Iallussi Sevasti,(pittura) LiGotti Annamaria con la personale al foyer, Livi Sabrina, Ludi Lorenzo, Natale Andrea,Onidi Stefania,Passeri Cecilia,Rossi Luigi,SergioEccomi,Testi Mohan,Toscano Giuseppe,Tramontano Antonio,VetturiNI LuciaNO,(pittura) Zavoli Massimo.(arte grafica) dall’altro grandi artisti come il Maestro Silvio Craia, maceratese, “l’ultimo dei futuristi”.Gli #influencer della creazione artistica oggi. Se è vero che per arte contemporanea è quel tipo di arte grazie alla quale lo spettatore diventa protagonista del discorso artistico, lo SpoletoMeetingArt, ha colto nel segno, poiché l’utente si può immergere completamente in un’atmosfera artistica e uscirne con un animo rinnovato.

Inaugurazione 13 gennaio 2018 ore 16.30 Auditorium al Duomo Firenze Via De Cerratani,54r presentazione Prof. Luca Filipponi Presidente Spoleto Art Festival, performance della soprano Tania Di Giorgio, presentazione del Cam Mondadori con l’intervento di Isabella Rondina di Cairo Mondadori e la partecipazione straordinaria del giornalista Fabrizio Borghini di Toscana TV

Posted in Bruxelles, in collaborazione con l’Istituto Europeo per la Formazione e l’Orientamento, L’Associazione Giovani Europei, maestri a confronto, Master in Tecnica e comunicazione dell'arte moderna e contemporanea” con specializzazione in movimenti artistici internazionali., News, Senza categoria, Spoleto Festival Art, spoleto meeting art | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a comment

PB Graphic 2017 i progetti grafici

I progetti grafici del 2017 di PB Graphic “Arte Rutapuuc”
Video PB Graphic – Musica Back on Track – Latinesque di Kevin MacLeod è un brano autorizzato da Creative Commons Attribution (https://creativecommons.org/licenses/…)

Posted in Arte e Sport, Bruxelles, Fotografia, in collaborazione con l’Istituto Europeo per la Formazione e l’Orientamento, L’Associazione Giovani Europei, Master in Tecnica e comunicazione dell'arte moderna e contemporanea” con specializzazione in movimenti artistici internazionali., News, Senza categoria, Spoleto Festival Art, spoleto meeting art | Tagged , , , , , , , | Leave a comment

Il 2017 di Spoleto Art Festival -La fiamma dell’arte

L’Arte ha parlato molte più lingue di quelle che l’uomo stesso abbia mai creato.(D.Sallustio)

Il 2017 di Spoleto Art Festival,si chiude ed è tempo di bilanci e sono sicuramente entusiasmanti per l’edizione del 2018 che si prospetta veramente scoppiettante.Video di PB Graphic -Musica Tania di Giorgio, Alessandro Minci, Stelvio Cipriani, Hit the Lights di Twin Musicom è un brano autorizzato da Creative Commons Attribution (https://creativecommons.org/licenses/… http://www.twinmusicom.org/ Barroom Ballet – Silent Film Light di Kevin MacLeod è un brano autorizzato da Creative Commons Attribution https://creativecommons.org/licenses/…) Fonte: http://incompetech.com/music/royalty-… Artista: http://incompetech.com/

Posted in Senza categoria | Tagged , , , , , , , , , | Leave a comment

Spoleto Meeting Art Bruxelles Avenue Louise 2017-2018 L’Europa e la via dell’Arte VIDEO

Spoleto Meeting Art Bruxelles l’Europa e la via dell’Arte di Paola Biadetti. Tratto da Giovani Europei Magazine Anno XXI n°47 Speciale Arte. Questi gli artisti protagonisti a Bruxelles:Amato Silvio,Angeli Valentina ,Carletti Franco(autore anche della copertina del magazine),Christie John,De Giorgi Vandagrazia, Leggieri Barbara ,Lubrani Stefania Fiore,Ludi Lorenzo,Maglio Maurizio,Raggetti Tony,Rampazzo Federica,Serafini Elisabetta,Sernesi Gabriella. Direzione Artistica Paola Biadetti Presidente Luca Filipponi- Musica iniziale Tania di Giorgio Voice Alessandro Minci Guitar Musica seconda parte Gypsy dance-Video PB Graphic

Posted in Bruxelles, in collaborazione con l’Istituto Europeo per la Formazione e l’Orientamento, L’Associazione Giovani Europei, Master in Tecnica e comunicazione dell'arte moderna e contemporanea” con specializzazione in movimenti artistici internazionali., News, Parlamento Europeo, Premio Internazionale SpoletoFestivalart, Senza categoria, spoleto meeting art | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a comment

Spoleto Meeting Art Bruxelles Avenue Louise -L’Europa e la via dell’Arte

Da qualche anno abbiamo iniziato a presentare a Bruxelles le attività dell’anno successivo e a presentare alcuni artisti nella Capitale del Belgio e dell’Europa presso la sede della Regione Abruzzo e presso la Sede dell’Associations Des Regions D’Europe in Avenue Louise 210 perché siamo in un luogo simbolo, o meglio in una via simbolo di una grande città che è anche la Capitale dell’Europa, ma anche per certi frangenti del Mondo intero, perché l’Unione Europea insieme ai grandi Stati del Mondo come Stati Uniti, Cina, India, Russia sta decidendo il futuro del continente o forse il futuro dei prossimi 20/30 anni.
Lo Spoleto Art festival e lo Spoleto Meeting Art non potevano non esserci, (per fare un giro di parole, che ci piace tanto a noi italiani) si, perché due negazioni fanno un’affermazione.Noi siamo a Bruxelles con questa mostra, molto esclusiva e con un importante carico culturale che noi vogliamo assegnare ad ogni artista presente, in quanto, questo evento ( per una serie di questioni giuridiche, politico ed istituzionali e per la condivisione del progetto del presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani ) ha preso una certa importanza, tanto che è nelle agende dei principali media e delle principali istituzioni italiane ed europee. Quindi abbiamo per il nostro fare, raggiunto gli obiettivi previsti, cioè siamo riusciti a mettere al centro delle agende di molti opinions leaders questo evento e questo è già un successo, perché come ben sapete in questo mondo fatto di news…e di cronaca far parlare l’arte e gli artisti non è una cosa facile, ma noi lo stiamo facendo lo abbiamo fatto e lo faremo con maggiore incisività. E, allora quando sai di aver lavorato bene nella qualità, arriva anche la quantità e tutte le interconnessioni del caso, quando hai dato un buon servizio con la pubblicazione di una rivista internazionale come Giovani Europei Magazine e si ricevono i complimenti anche da capi di Stato, vuol dire che il progetto funziona e questo meccanismo genera dei fortissimi anticorpi nei confronti di chi non pratica bene e non lavora bene nel contesto artistico sia in termini di qualità sia in termini di efficienza, ma anche e soprattutto di equità e correttezza professionale. E allora, quando vedevo con acredine ed un po’ di rabbia, le fiere dell’est Italia un po’ troppo commerciali, critici taroccatori che raccontavano storie, venditori di bacardi trasformati in galleristi, ex segretari che vendono mostre in location inesistenti o proiezioni video di opere d’arte, massaggiatori che espongono opere a Mosca o a Dubai, pseudo critici che lavorano sull’ego dell’artista facendo opera di illusionismo, oggi invece guardo queste realtà con il sorriso o forse per dirla alla Moravia con “indifferenza” un po’ beffarda, un po’ sorniona, perché so di aver preso la via dell’arte e dell’Europa che verrà. (L’Europa e la via dell’Arte di Paola Biadetti. Tratto da Giovani Europei Magazine Anno XXI n°47 Speciale Arte) Questi gli artisti protagonisti a Bruxelles:Amato Silvio,Angeli Valentina ,Carletti Franco(autore anche della copertina del magazine),Christie John,De Giorgi Vandagrazia, Leggieri Barbara ,Lubrani Stefania Fiore,Ludi Lorenzo,Maglio Maurizio,Raggetti Tony,Rampazzo Federica,Serafini Elisabetta,Sernesi Gabriella.

Posted in Bruxelles, L’Associazione Giovani Europei, Master in Tecnica e comunicazione dell'arte moderna e contemporanea” con specializzazione in movimenti artistici internazionali., News, Premio Internazionale SpoletoFestivalart, Senza categoria, Spoleto Festival Art, spoleto meeting art | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a comment

I Quaderni del Museo Fijlkam alla mostra Cantami, o Diva

Il Museo Fijlkam, il Museo degli Sport di Combattimento ha intrecciato un fecondo connubio con l’arte e la cultura con lo scopo non solo di raccogliere, custodire e far conoscere le preziose memorie della Federazione,che con l’attività agonistica, ha procurato oltre mille medaglie nelle 5 più importanti competizioni internazionali, ma anche di promuovere la cultura in ogni sua espressione, infatti, il Museo organizza con continuità mostre d’arte, convegni, dibattiti, incontri e spettacoli: un’attività poliedrica davvero unica nel mondo dello sport, una realtà viva e in perenne rinnovamento, legata al suo tempo e agli eventi che lo caratterizzano, miscelando arte, sport e cultura, in un contesto culturale avviato dalla FIJLKAM e dall’Arch. Livio Toschi, consulente storico e artistico della Federazione, che il 17 ottobre ha inaugurato l’undicesima collettiva d’arte , la mostra “Cantami, o Diva” … (sottotitolo: Sulle ali del mito presso Il salone centrale del primo piano.

Nel corso dell’inaugurazione della mostra, il Presidente federale, Domenico Falcone e il Direttore artistico del Museo, Livio Toschi, hanno presentato al pubblico il secondo numero dei Quaderni . La rivista semestrale on line, curata dall’architetto Toschi. Nella quale, sono pubblicati articoli ispirati agli argomenti delle varie mostre, accogliendo anche contributi di autori prestigiosi, come il Prof. Romano Ugolini, la Prof.ssa Angela Teja, il Dott. Roberto Ganganelli, la Prof.ssa Anna Iozzino Ruocco e il giornalista Vanni Lòriga.

Nelle Rubriche è documentata la poliedrica attività del Museo . La rubrica Artisti al Museo tratteggia in questo numero l’attività di Paola Biadetti, artista pittrice, direttore artistico dello Spoleto Meeting Art (evento artistico culturale) rientrata da Spoleto, dopo la Kermesse internazionale Spoleto Art Festival Art in the City(8^edizione), che ha partecipato a molte delle mostre del Museo, riscuotendo sempre un grande e meritato successo. La mostra durerà fino al 3 marzo 2018.

Nella Locandina i nomi di tutti gli artisti partecipanti e i cataloghi delle mostre sono scaricabili dalla pagina web http://museo-fijlkam.webnode.it/cataloghi/ È necessario prenotare la visita guidata telefonando allo 06. 8271005 Ingresso gratuito

 

 

 

 

Posted in Arte e Sport, in collaborazione con l’Istituto Europeo per la Formazione e l’Orientamento, L’Associazione Giovani Europei, Master in Tecnica e comunicazione dell'arte moderna e contemporanea” con specializzazione in movimenti artistici internazionali., News, Senza categoria, spoleto meeting art | Tagged , , , , , , , , , , , , , , | Leave a comment